Usava casolare abbandonato come "base operativa" per spacciare: in manette 23enne - Newsicilia

Usava casolare abbandonato come “base operativa” per spacciare: in manette 23enne

Usava casolare abbandonato come “base operativa” per spacciare: in manette 23enne

FERLA – I carabinieri della Stazione di Ferla, nel Siracusano, nella mattinata di ieri, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un giovane 23enne ferlese di nome C.G.

L’operazione è avvenuta nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti pianificato dal Comando Compagnia di Augusta.


I militari dell’Arma a seguito di una meticolosa perquisizione locale sono riusciti a individuare, abilmente nascosto all’interno di un casolare in uso al soggetto, un involucro in cellophane contenente circa 28 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio.

Al termine delle operazioni, i carabinieri hanno proceduto a trarre in arresto il giovane ferlese per il reato di detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente, sottoponendolo, come disposto dall’autorità giudiziaria Aretusea agli arresti domiciliari nella propria abitazione.