Una morte prematura e inaspettata: Catania piange Davide Calogero. "Non ci posso credere..."

Una morte prematura e inaspettata: Catania piange Davide Calogero. “Non ci posso credere…”

Una morte prematura e inaspettata: Catania piange Davide Calogero. “Non ci posso credere…”

CATANIA – Dolore immenso nel capoluogo etneo per la scomparsa del giovane Davide Calogero, operaio 21enne, deceduto a causa delle terribili ustioni provocate da un fatale incidente sul lavoro avvenuto lo scorso 16 novembre.


A poche ore dal decesso del 21enne, sui social iniziano già ad apparire i primi messaggi di cordoglio.


“Non ci posso credere, mamma mia… Non si sta capendo più niente! Ricordo quando veniva al panificio. Che tristezza, un dolore incolmabile per la famiglia”, scrive Agata. “Noi siamo cresciuti insieme”, aggiunge l’amico Agatino.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica dell’episodio costato la vita all’operaio, il ragazzo sarebbe stato investito da una fiammata mentre svolgeva il proprio lavoro all’interno di un’azienda che si occupa di smaltimento rifiuti e rottami ferrosi, e avrebbe riportato gravi ferite su tutto il corpo.

Trasferito immediatamente al centro Grandi Ustionati dell’ospedale Cannizzaro, i medici lo avevano sottoposto a tutte le cure possibili. Tuttavia, nessun intervento si sarebbe rivelato sufficiente a salvarlo da un tragico destino e da una morte eccessivamente prematura.

Mentre amici e parenti affrontano la loro terribile sofferenza, le forze dell’ordine continuano le indagini sull’incidente nella speranza di poter chiarire le circostanze del decesso di Davide.

Fonte immagine Facebook