Ucciso in casa per sventare una rapina: muore elettricista di Biancavilla

Ucciso in casa per sventare una rapina: muore elettricista di Biancavilla

BIANCAVILLA – Il corpo di Alfio Longo, elettricista di 67 anni residente a Biancavilla, è stato ritrovato ormai senza vita all’interno della sua abitazione. L’anziano, almeno secondo le prime ipotesi, sarebbe morto a seguito di un tentativo di rapina degenerato in omicidio.

I ladri, così almeno si evince dalle ricostruzioni effettuate, sarebbero entrati di notte nella villetta, un’abitazione abbastanza isolata sita in zona Vigne, e avrebbero sorpreso l’uomo e la moglie mentre dormivano. Alfio Longo, nel disperato tentativo di proteggere la compagna e forse anche i suoi beni, ha ingaggiato una lotta con i ladri che non hanno esitato a colpirlo ripetutamente sulla testa con un bastone. Alla fine della colluttazione i malviventi hanno avuto la meglio: l’elettricista di Biancavilla è infatti deceduto e loro sono riusciti a scappare.




La donna, fortunatamente rimasta illesa grazie anche all’estremo sacrificio del marito, ha poi chiamato i soccorsi. Sull’intera vicenda e soprattutto sul suo triste epilogo, indagano al momento gli agenti del comando provinciale di Catania.


Commenti