Ubriaco e drogato alla guida, così Rosario Greco ha travolto e ucciso Alessio D'Antonio - Newsicilia

Ubriaco e drogato alla guida, così Rosario Greco ha travolto e ucciso Alessio D’Antonio

Ubriaco e drogato alla guida, così Rosario Greco ha travolto e ucciso Alessio D’Antonio

VITTORIA – Tasso alcolemico quattro volte superiore al limite consentito e uso di cocaina. Sempre più critica la posizione di Rosario Greco, pregiudicato di 37 anni, conducente della Jeep Renegade che ha travolto due cugini di 11 anni, seduti sugli scalini di casa a Vittoria, in provincia di Ragusa.

I bambini sono stati presi in pieno: uno di loro, Alessio D’Antonio, è morto; l’altro, Simone, versa in condizioni disperate.



Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo avrebbe tentato un sorpasso azzardato. A quel punto avrebbe perso il controllo dell’auto, colpendo i due bambini. Greco, inoltre, non ha prestato soccorso: è sceso dalla macchina ed è fuggito a piedi, insieme agli altri tre occupanti.

Questi ultimi sono stati interrogati tutta la notte e hanno fornito la dinamica dell’incidente. I tre, comunque, sono stati denunciati. Sono state utilizzate anche le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza della zona, che hanno ripreso la scena.


Il bambino in pericolo di vita è stato trasferito in elisoccorso a Messina, dopo un intervento di oltre 5 ore.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.