Trovata microspia nella stanza del sindaco di Melilli. Indagini in corso

Trovata microspia nella stanza del sindaco di Melilli. Indagini in corso

MELILLI – Una microspia è stata trovata nella stanza del sindaco di Melilli, in provincia di Siracusa, Giuseppe Cannata, al momento sospeso per vicende giudiziarie, ma in quella stanza continua a lavorare il suo vice.

È stato l’assessore Corrado Mascali, che in questo momento ricopre l’incarico di vicesindaco, ad intuire che c’era qualcosa di strano.

Mascali, carabiniere in congedo, ha subito allertato i tecnici informatici del Palazzo di Città che hanno avviato il sopralluogo nella stanza: dentro la cassetta di derivazione dell’impianto elettrico, nella parete in alto, è stata ritrovata la ‘cimice’.

Sembra si tratti di un piccolo impianto audio video in grado di riprendere e registrare voci e immagini di quanto avviene all’interno dell’ufficio.

Le indagini sono state affidate alla Polizia municipale. Cannata, sospeso per avere riportato una condanna a quattro mesi per abuso d’ufficio, è coinvolto in un’inchiesta che riguarda numerosi consiglieri comunali denominata ‘Pulizia al Comune’.

Commenti