Traversata in canoa tra le Aree Marine Protette di Ustica e Capo Gallo

Traversata in canoa tra le Aree Marine Protette di Ustica e Capo Gallo

PALERMO – Presentata ufficialmente una nuova avventura della Lega Navale di Palermo: “Ustica Paddlers 2015”. La conferenza stampa si è svolta venerdì 31 luglio, al fresco della Grotta del Ninfeo, nella sede della Lega Navale Italiana Sezione Arenella (Scalo Vecchio Arenella) ed ha illustrato la traversata che un equipaggio di 10 atleti compirà, il 4 Settembre prossimo, dall’Area Marina Protetta di Capo Gallo a quella di Ustica a bordo di una canoa polinesiana a due vogatori, mono pala.

L’evento ha lo scopo di richiamare l’attenzione di tutti al rispetto dell’ambiente marino e fa seguito ad un protocollo di intesa tra la Sezione Arenella e la Sezione Palermo Centro della LNI di Palermo, nell’ottica di un incremento delle attività istituzionali congiunte. Nato da un’idea del socio canoista Sergio Cardile, l’evento è stato accolto con entusiasmo dalla dirigenza che supporterà i dieci appassionati soci costituenti l’equipaggio “Ustica Paddlers” a solcare il Tirreno Meridionale dalla Riserva di Ustica a quella di Capo Gallo a Palermo per un percorso complessivo di circa 35 miglia marine.

foto_1

Ignazio Cancilla, Nico Cassano, Sergio Cardile, Leonardo Fidicaro, Vincenzo Zaami, Toni Cannistraro, Vincenzo Stuppia, Enrico Cigno ed il campione paraolimpico Fabio Nucatola saranno gli atleti che si alterneranno alle pagaie in coppie, con turni di circa un’ora e mezza ciascuna con una velocità media non inferiore a 3 nodi. L’assistenza in mare sarà garantita dall’imbarcazione “Azimuth Lega Navale” che avrà a bordo due esperti velisti della LNI con il compito di indicare la rotta e permettere i trasbordi per il cambio dei vogatori. Tutte le operazioni saranno seguite anche da una imbarcazione dell’ARPA Sicilia.

Questa traversata vuole essere un richiamo per tutti al rispetto dell’ambiente marino – fonte di vita per ogni essere umano – e delle regole per mantenerlo quanto più incontaminato da sostanze antropiche inquinanti. Rispettare e salvaguardare il futuro della Terra e di quanti vi dimorano è compito di tutti.

Alla conferenza stampa erano presenti il presidente della Sezione Arenella Giuseppe Rocca, il presidente della Sezione Palermo Centro Beppe Tisci, il rappresentante dell’Arpa Salvatore Campanella, il segretario regionale della Federazione Italiana Canoa e Kayak (FICK), il presidente della Canottieri Trinacria Giovanni Fiore, il rappresentante del CIP Ninni Gambino, e il rappresentante della Guardia Costiera Ausiliaria.

Commenti