Tragico incidente lungo l'A20, 4 indagati per la morte di Claudio Paci: guardrail non a norma? - Newsicilia

Tragico incidente lungo l’A20, 4 indagati per la morte di Claudio Paci: guardrail non a norma?

Tragico incidente lungo l’A20, 4 indagati per la morte di Claudio Paci: guardrail non a norma?

MESSINA – È ancora fresco il dolore per la scomparsa del giovane musicista peloritano Claudio Paci, morto a soli 31 anni a causa di un tragico incidente avvenuto nella notte tra l’11 e il 12 dicembre scorso lungo l’autostrada A20 Messina-Palermo, in territorio Spadafora (Messina).

Il ragazzo era molto conosciuto e stimato nel suo paese d’origine, Milazzo, tanto da fare restare chiusi i locali della zona in segno di lutto. Ma la sua lotta non sarebbe finita solo con la sua morte e la tristezza trapelata dai messaggi di cordoglio.



Sembrerebbe infatti che per il tragico sinistro, nel quale Paci si sarebbe schiantato contro un guardrail dell’autostrada al chilometro 27, la Procura di Messina abbia inviato 4 avvisi di garanzia per verificare le condizioni di sicurezza del tratto di autostrada dove si è consumata la tragedia.

Sarebbero finiti nel registro degli indagati con l’ipotesi di omicidio colposo: il direttore del Consorzio Autostrade Salvatore Minardi, il direttore amministrativo Giovanni Raffa, l’ingegnere Anna Sidoti e il geometra Luciano Battistini, responsabili della sicurezza e della manutenzione del tratto “incriminato”. L’obiettivo delle indagini sarebbe quello di verificare se le barriere laterali della corsia fossero effettivamente a norma.


Fonte immagine Facebook – Claudio Paci

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com