Tragico incidente con tre vittime. Condannato per omicidio stradale: guidò con tasso alcolemico alto

Tragico incidente con tre vittime. Condannato per omicidio stradale: guidò con tasso alcolemico alto

ROSOLINI – Il giudice per le udienze preliminari ha condannato alla pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione il 23enne di Rosolini, nel Siracusano, che avrebbe causato l’incidente nel quale persero la vita Cristian Minardo, Aurora Serrentino e Rita Barone.


Agli albori dello scorso anno, lungo la strada Rosolini-Siracusa, una Toyota Yaris e una Fiat Punto si scontrarono violentemente. A causa del sinistro, morirono Cristian, Aurora e Rita e, qualche giorno dopo, venne identificato come presunto responsabile dell’impatto un giovane di Rosolini, che si mise presumibilmente alla guida della propria auto con un tasso alcolemico ben sopra la media rispetto a quello previsto per legge.


Il condannato, dopo l’incidente, era stato ricoverato a Catania in gravi condizioni. Con ogni probabilità, durante il ricovero gli vennero rilevati valori alti di alcool nel sangue.


La terribile tragedia stradale fece molto scalpore in tutta Rosolini, la cui comunità si unì nel dolore ai familiari delle vittime. Nel comune del Siracusano venne anche proclamato il lutto cittadino.