Tragedia sfiorata in mare, motoscafo rischia di investire surfista 14enne: denunciato il conducente

Tragedia sfiorata in mare, motoscafo rischia di investire surfista 14enne: denunciato il conducente

PALERMO – La Polizia di Stato ha rintracciato e denunciato a piede libero un palermitano di 46 anni, domenica pomeriggio alla guida di un natante, protagonista di una collisione che avrebbe potuto essere drammatica, ma che si è fortunatamente conclusa con una tavola da surf distrutta e tanta paura per il surfista.


I poliziotti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Mondello stanno chiarendo in queste ore i contorni di quanto accaduto ieri pomeriggio nello specchio d’acqua di Mondello. Coinvolto nell’incidente un surfista, adolescente di 14 anni, scampato al violento impatto e tornato a riva grazie all’intervento di un altro surfista.


Il ragazzino, come ha raccontato successivamente ai poliziotti, ha visto venirgli incontro a velocità sostenuta un motoscafo. Il pilota del mezzo non avrebbe rallentato o avuto tentennamenti di sorta, pur essendo nitida la presenza del surfista sulla rotta.


Per scampare al sicuro impatto, il 14enne ha scelto di buttarsi in acqua e allontanarsi il più possibile dal punto di scontro, la cui violenza ha frantumato in più parti la tavola da surf rimasta in balia delle onde e del natante.



Il 14enne è stato recuperato e portato a riva da un conoscente surfista, che avrebbe, poi, fornito ai poliziotti alcuni particolari utili al riscontro di quanto accaduto.

Gli agenti, anche grazie al frammento alfanumerico della targa del motoscafo fornita dalla vittima e dal testimone, sono riusciti a risalire al pilota del mezzo, raggiunto in un rimessaggio non distante dal luogo dello scontro.

Il natante, così come ciò che resta della tavola da surf, è stato trattenuto dalla Polizia di Stato per rilievi tecnici e posto sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria.