Tensione e violenza in carcere, detenuto insulta agenti e minaccia di appiccare il fuoco

Tensione e violenza in carcere, detenuto insulta agenti e minaccia di appiccare il fuoco

BARCELLONA POZZO DI GOTTO – Violenza e tensione nel carcere Vittorio Madia di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, dopo l’ennesima aggressione nei confronti della polizia penitenziaria.

A denunciare il nuovo episodio, avvenuto lo scorso 20 maggio, le sigle sindacali Sappe e Osapp.


Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’atto di violenza sarebbe avvenuto prima di cena. Un detenuto, dopo aver finto un malore, si sarebbe scagliato contro due assistenti capo della Polizia penitenziaria giunti in suo soccorso.

Un’ora dopo, l’uomo avrebbe nuovamente urlato contro gli agenti, procurandosi delle ferite con una lametta e minacciando di appiccare il fuoco. Fortunatamente, però, gli agenti in servizio sarebbero riusciti a evitare il peggio.



Non si tratterebbe del primo caso di aggressione nello stesso carcere. Per questo motivo, le organizzazioni sindacali Sappe e Osapp hanno lanciato un appello per migliorare le condizioni di sicurezza all’interno delle case circondariali per la salvaguardia della Polizia penitenziaria.

Immagine di repertorio