Tavolo e sedie rubati per godersi il panorama in una villa comunale nel Catanese: 6 ragazzi finiscono in caserma

Tavolo e sedie rubati per godersi il panorama in una villa comunale nel Catanese: 6 ragazzi finiscono in caserma

SAN GREGORIO DI CATANIA – Venerdì 31 maggio due gruppi di ragazzi, ciascuno composto da tre soggetti, sono stati bloccati all’interno della villa comunale di San Gregorio di Catania e condotti nella caserma dei carabinieri.

In seguito a una segnalazione privata, gli agenti della polizia locale e i carabinieri della stazione di San Gregorio di Catania sono intervenuti per bloccare un primo gruppo di ragazzi. Avevano scavalcato il recinto, lato via Zizzo, entrando prima nell’area e poi nel deposito di arredi, dal quale avevano portato via delle sedie e un tavolo per portarli sulla torretta panoramica, dalla quale avrebbero potuto godersi il bellissimo panorama che abbraccia tutto il golfo di Catania, a partire dalla costa acese fino a quella siracusana di Agnone Bagni.


All’arrivo dei carabinieri e degli agenti della polizia locale i giovani si sono dati alla fuga, ma sono stati intercettati e identificati mentre tentavano di scavalcare il recinto.

Per loro è in corso l’erogazione di una sanzione per non aver rispettato l’ordinanza sindacale che vieta l’accesso nelle aree pubbliche ancora chiuse.



Durante l’accertamento delle identità dei componenti del primo gruppo un altro carabiniere e un agente della polizia locale sono entrati nella villa e hanno sorpreso l’altro gruppo di ragazzi, che mostrando da subito un fare sospetto sono stati trasferiti in caserma per ulteriori accertamenti.

Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente la polizia locale e l’Arma dei carabinieri – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica e polizia municipale, Salvo Cambriaper l’ottimo servizio svolto in questa occasione ma anche per quello effettuato durante l’emergenza”.

Ringrazio, inoltre, il comandante della polizia locale, commissario Mario Sorbello, per il senso di responsabilità dimostrato ogni giorno – ha continuato Cambria -. Pur non avendo un numero adeguato di personale, il commissario Sorbello ha chiesto ai propri agenti ulteriori sforzi aumentando i servizi le domeniche pomeriggio-sera e gli orari che vanno oltre quelli normali serali. Tutto ciò per dare una maggiore sicurezza al territorio – ha concluso Cambria – che viene garantita grazie alla disponibilità degli agenti della polizia locale e a quella del sindaco, Carmelo Corsaro, che da sempre ha cercato di rendere il Comune di San Gregorio di Catania più sicuro. Ottima la collaborazione tra le forze dell’ordine“.