Tassista abusivo con turisti a bordo tenta di fuggire ai controlli dei vigili: fermato 74enne - Newsicilia

Tassista abusivo con turisti a bordo tenta di fuggire ai controlli dei vigili: fermato 74enne

Tassista abusivo con turisti a bordo tenta di fuggire ai controlli dei vigili: fermato 74enne

PALERMO – Due autovetture, una Fiat Panda e un’Opel Agila, sono state sequestrate a due tassisti abusivi dal nucleo vigilanza e trasporto pubblico della polizia municipale.

Durante il servizio di controllo del territorio, gli agenti hanno monitorato la zona della Cappella Palatina, meta di visitatori, individuando un trentunenne, già in passato sanzionato per l’attività abusiva di tassista.



Stavolta il giovane, alla guida di una Fiat Panda, insieme a un settantaquattrenne conducente di una Opel Agila, stavano trasportando un gruppo di turisti ai quali aveva proposto, previo corrispettivo, un giro dei monumenti della città e del duomo di Monreale.

In via Cappuccini è stato intimato l’alt a entrambe le autovetture. Il trentunenne conducente della Panda si è fermato, invece il settantaquattrenne alla guida dell’Agila si è dato alla fuga con i turisti a bordo. Questi, visibilmente scossi, si sono presentati poco dopo agli agenti riferendo che il tassista li aveva fatti scendere, per poi allontanarsi da via Danisinni.


Il giovane, recidivo, è stato sanzionato per lo svolgimento dell’attività di tassista abusivo e per la mancata revisione del veicolo, oltre al ritiro della patente e al sequestro della Panda.

L’altro tassista abusivo è stato, invece, intercettato nei pressi della propria abitazione, a Borgo Nuovo, e gli è stata sequestrata l’Opel Agila, mentre la patente è stata ritirata. Sarà il prefetto, una volta esaminato il caso, a decidere l’entità della sanzione che va da 1.816 a 7.264 euro, prima di procedere alla confisca dei mezzi.

Con questa operazione sono nove i tassisti abusivi individuati dagli agenti e altrettante le auto sequestrate.

L’auto preferita per tale attività risulta di gran lunga la Fiat Multipla, ne sono state sequestrate cinque, seguite da Volkswagen Touran. Opel Zafira, Panda e Opel Agila. La scelta di queste due auto di piccole dimensioni, potrebbe suggerire che i tassisti abusivi si propongono per gli itinerari turistici piuttosto che per i trasporti in stazione e aeroporto.

A proposito di ciò, il comandante Gabriele Marchese ha dichiarato: “Chi si improvvisa tassista, oltre che danneggiare  la categoria e gli operatori che rispettano la legalità, lede l’immagine della nostra città agli occhi dei turisti. Abbiamo intensificato i controlli, soprattutto nelle giornate di arrivo delle navi da crociera e nelle aree sedi di monumenti, chi pensa di inventarsi questa attività sappia che corre il rischio di perdere l’autovettura perché gli sarà confiscata”.

Intanto, nella mattina del 14 aprile, in occasione della chiusura del parco della Favorita per la manifestazione “La domenica Favorita”, gli agenti del nucleo vigilanza e trasporto pubblico hanno notificato tre ordini di allontanamento ad altrettanti posteggiatori abusivi. Due di questi, un quarantatreenne e un sessantaquattrenne, esercitavano nel parcheggio attiguo alla piscina comunale, l’altro, un ventiquattrenne nel parcheggio dello stadio delle Palme.

Gli ordini di allontanamento sono scattati perché agivano nelle vicinanze della fermata dei bus urbani.

Immagine di repertorio

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.