Succede a Catania e provincia: 5 giugno MATTINA

Succede a Catania e provincia: 5 giugno MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni condotte dai carabinieri a Catania e provincia:

  • I carabinieri della Stazione di Librino hanno arrestato Maurizio Zuccarà, 45enne catanese, già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, su ordinanza di misura cautelare emessa dal Tribunale di Catania. Il provvedimento di aggravamento della misura restrittiva scaturisce dal reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, commesso dall’uomo l’11 maggio scorso a Catania. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari 
Maurizio Zuccarà, 45 anni

Maurizio Zuccarà, 45 anni

  • I carabinieri della Stazione di  Nesima hanno arrestato, per volere del Tribunale di Catania, Alessandro Nicosia, 38enne, catanese. L’uomo dovrà scontare la pena di 1 anno e 3 mesi di reclusione in quanto ritenuto colpevole di furto aggravato, reato commesso il 5 gennaio 2016 a Catania. Il provvedimento è stato notificato al 38enne nel carcere di Piazza Lanza, Nicosia si trova già per altra causa.
Alessandro Nicosia, 38 anni

Alessandro Nicosia, 38 anni

  •  I carabinieri della Stazione di Mascali hanno arrestato Vincenzo Zingali, 45enne, su ordine di esecuzione per espiazione pena detentiva emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania. L’uomo dovrà espiare la pena di 10 mesi di reclusione poiché ritenuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso il 28 dicembre 2014 a Mascali. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto ai domiciliari.
Vincenzo Zingali, 45 anni

Vincenzo Zingali, 45 anni

  • I carabinieri della locale Stazione, coadiuvati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Paternò, hanno eseguito un servizio di controllo del territorio ottenendo i seguenti risultati:
  1. Arrestato il 59enne Alfio Ricceri, del luogo, in esecuzione di un provvedimento restrittivo in carcere emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo aveva evaso – reato commesso il 28 marzo scorso – che gli è costato l’aggravamento della misura detentiva con relativo arresto e traduzione nel carcere di Catania Piazza Lanza.
  2. Arrestato il 39enne romeno Gheorghe Zamfir, in esecuzione di un provvedimento restrittivo in carcere emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo si era reso responsabile di evasione – reato commesso il 12 aprile scorso – che gli è costato l’aggravamento della misura detentiva con relativo arresto e traduzione nel carcere di Catania Piazza Lanza.
  3. Denunciate tre persone, tra le quali una donna, per furto aggravato. Ognuna di queste, come accertato dai militari e dai tecnici dell’Enel, aveva allacciato il contatore elettrico privato alla pubblica illuminazione. Nel medesimo contesto operativo sono state eseguite 20 perquisizioni domiciliari ed identificati 42 individui.

 

 

(In alto da sinistra: Alfio Ricceri, 59 anni; Gheorghe Zamfir, 39 anni)

Commenti