Succede a Catania e provincia: 3 marzo MATTINA

Succede a Catania e provincia: 3 marzo MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Catania e provincia:

  • Ieri mattina la polizia di Catania ha individuato e arrestato Stefano Puglisi, 57 anni, catanese, secondo quanto disposto dall’ordine di carcerazione emesso dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Catania. Dovrà scontare la pena di 6 mesi e 20 giorni di reclusione, per il reato di furto aggravato di energia elettrica, commesso nel 2007 a Catania.

    PUGLISI Stefano

  • Ieri la polizia di Catania ha effettuato dei posti di controllo nel quartiere “San Cristoforo” controllando 35 veicoli, 78 persone, 22 soggetti agli arresti domiciliari e 10 sorvegliati speciali. Durante quest’attività, che si è svolta in via della Concordia, in altre strade del rione e nelle piazze Palestro e Risorgimento, gli operatori hanno elevato 30 verbali per infrazioni al codice della strada, per un totale di sanzioni di 11.164 euro, di cui: 7 per mancato uso del casco, 2 per omessa revisione del mezzo, 4 per mancanza della copertura assicurativa, 2 per divieto di sosta in aree non consentite, 5 per mancato possesso dei documenti di circolazione e guida, uno per mancato uso della cintura di sicurezza, uno per uso di cellulare alla guida di un veicolo, uno per guida senza patente, uno per incauto affidamento del mezzo e 6 per inottemperanza all’obbligo di fermarsi. Oltre a questo sono stati fatti due fermi amministrativi, uno per la mancanza del previsto uso del casco protettivo e uno per la mancanza di patente di guida, e un sequestro amministrativo per la mancanza della prescritta copertura assicurativa obbligatoria. Ancora, nella popolosa via della Concordia sono stati controllati 9 esercizi commerciali tra cui una pizzeria, un panificio, un fioraio, un bar e alcuni generi alimentari e tra questi sono stati multati due esercizi commerciali: una macelleria per occupazione del suolo pubblico senza la prescritta autorizzazione, che ha comportato una sanzione pari a 169 euro e il sequestro di un bancone frigo e di un tavolo utilizzato per il taglio della carne e, nella stessa via della Concordia è stato multato il titolare di una paninoteca in quanto non in possesso della prescritta S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) al quale è stata elevata una sanzione di 3.098 euro.
    ???

  • Ieri la polizia di Catania ha effettuato un mirato servizio di controllo del territorio nel quartiere di San Giovanni Galermo, precisamente nelle vie Ustica e Capopassero. Nel corso del servizio sono state identificate 64 persone, controllati 19 veicoli, effettuati 7 posti di controllo, controllate 21 persone sottoposte ai domiciliari, controllati 4 esercizi commerciali, elevati due verbali al codice della strada, eseguito un fermo amministrativo, ritirata una carta di circolazione, effettuato due segnalazioni per avviso orale, denunciato all’autorità giudiziaria una persona per evasione, e verificato un illecito amministrativo.

  • Nella serata di ieri i carabinieri di Catania hanno pianificato e condotto un servizio contro il fenomeno della prostituzione nel quartiere di San Berillo. Le numerose pattuglie hanno controllato le vie Giovanni Di Prima, Don Luigi Sturzo, Luigi Rizzo, Carlo Sada, Gianbattista Caramba e le zone limitrofe, identificando un totale di 80 persone e controllando 30 tra auto e motocicli, di cui alcuni sequestrati per guida senza casco, ed elevando numerose ammende per infrazioni al codice della strada. 
    carabiniere con lucciola
    Controlli centro storico

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato Giuseppe Di Blasi, 39 anni, catanese, nell’esecuzione di un ordine per la  carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo dovrà scontare la pena di 9 anni e 8 mesi di reclusione in quanto colpevole di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso a Catania nel periodo tra gli anni  2005-2010L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania in piazza Lanza.  

     DI BLASI Giuseppe Gaetano, Catania 18.8.1978

  • I carabinieri di Catania hanno arrestato Giuseppe Dainotti, 23 anni, catanese, nell’esecuzione di un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal tribunale di Catania. Grazie alle informative dei militari, che nel tempo hanno segnalato all’autorità giudiziaria il ripetersi delle evasioni dell’uomo dagli arresti domiciliari, il giudice ha potuto aumentare la misura restrittiva ordinandone l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania in piazza Lanza.
    DAINOTTI Giuseppe, Catania 27.6.1993

  • I carabinieri di Misterbianco hanno arrestato in flagranza di reato una 41enne catanese, in quanto responsabile di furto aggravato. Ieri pomeriggio i militari, su richiesta al 112 da parte degli addetti alla sicurezza del centro commerciale Sicilia, sito in Contrada Cubba, sono intervenuti fermando la ladra mentre cercava di allontanarsi con una borsa colma di prodotti di bellezza rubati poco prima all’interno di una profumeria. La merce, del valore di circa 300 euro,  è stata restituita al responsabile dell’esercizio commerciale, mentre l’arrestata, in attesa di giudizio, è stata posta agli arresti domiciliari.

  • I carabinieri di Aci Catena hanno arrestato Luca Sinatra, 25 anni, del posto, nell’esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal tribunale di Treviso. Condannato dai giudici per rapina aggravata, sequestro di persona, lesioni personali e porto abusivo di armi, reati commessi a Caerano di San Marco l’ 08 gennaio 2014 e Monsummano Terme il 20 marzo 2014, deve scontare una pena di 6 anni, 4 mesi e 10 giorni di reclusione. L’arrestato, una volta assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania in piazza Lanza.
    SINATRA LUCA SANTO 29081991

Commenti