Succede a Siracusa e provincia: 8 agosto POMERIGGIO

Succede a Siracusa e provincia: 8 agosto POMERIGGIO

SIRACUSA – Ecco le più importanti operazioni svolte dai carabinieri di Siracusa e provincia:

  • Due fratelli di Rosolini, Concetto Iozia, di 43 anni e il fratello Luigi di 38enne, sono stati arrestati nelle scorse ore dai carabinieri della locale Stazione. I militari, nascosti in zona defilata e in abiti civili, hanno notato i fratelli Iozia che cedevano hashish a un 15enne di Rosolini in cambio di danaro. Accertato lo spaccio di stupefacenti, i carabinieri sono intervenuti arrestando i due fratelli Iozia, entrambi già noti all’Arma per i loro precedenti. A seguito di perquisizione personale e domiciliare, i carabinieri hanno inoltre ritrovato e sequestrato 170 grammi di hashish e materiale per il confezionamento. I due uomini, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati trasferiti rispettivamente il maggiore nel carcere Cavadonna  di Siracusa, mentre il secondo è stato sottoposto ai domiciliari.



Da sinistra a destra: Concetto e Luigi Iozia

  • I carabinieri  della compagnia di Siracusa hanno effettuato controlli a tappeto alla circolazione stradale lungo gli assi viari più trafficati con particolare attenzione alle ore notturne e alle località turistiche e balneari come l’isola di Ortigia e fontane bianche, al fine di prevenire e reprime condotte pericolose alla guida di auto e moto. Le attività hanno visto impegnati i militari dell’Arma in serrati controlli anche con l’utilizzo di strumentazione per rilevare il tasso alcolemico del conducente. Il mirato servizio dell’Arma aretusea, ha visto impiegate 6 pattuglie auto montate che hanno proceduto all’attento controllo di 94 veicoli e 102 persone, da cui è derivato il ritiro di 9 patenti di guida per svariate importanti infrazioni al codice della strada fra cui la mancata copertura assicurativa di 4 veicoli e la guida in stato d’ebbrezza di 1 conducente di autovettura 26enne riscontrato avere un tasso alcolemico pari a 1.14 g/l, da cui è derivata anche la denuncia a piede libero dello stesso. Solo nel corso della serata di ieri sono stati decurtati complessivamente 56 punti patente ed elevate contravvenzioni per circa 9400 euro. Fra le violazioni più riscontrate anche la mancata revisione dei veicoli e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e del casco alla guida di moto e scooter, da cui deriva il fermo amministrativo per 60 giorni e la decurtazione di 5 punti patente. Altre 3 patenti ritirate a 3 giovani conducenti trovati in possesso di una modica quantità di marijuana e hashish, violazione amministrativa per cui sono stati segnalati alla prefettura come assuntori. Contestuali controlli ai sottoposti a misure restrittive hanno portato alla denuncia a piede libero di 4 siracusani per violazione dell’obbligo di dimora.