Succede a Siracusa e provincia: 3 luglio MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 3 luglio MATTINA

SIRACUSA – Ecco le operazioni più importanti svolte dalla Polizia di Stato a Siracusa e provincia:


  • Gli agenti del commissariato di Ortigia, intervenuti per una lite, hanno denunciato una siracusana di 24 anni che, in preda ad un forte stato d’ira, dopo un’accesa discussione con il proprio fratello, ha impugnato un coltello da cucina minacciandolo di morte;
  • Gli agenti delle Volanti, nel corso dei quotidiani controlli effettuati nei confronti dei soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, hanno denunciato un uomo di 52 anni, sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, trovato assente al controllo e un altro di 40 anni per evasione dagli arresti domiciliari;
  • Gli agenti delle Volanti hanno denunciato un uomo di 28 anni per interruzione di pubblico servizio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.Il denunciato, volendo occupare un posto non suo a bordo di un treno in partenza dalla stazione ferroviaria di Siracusa, ne ha ritardato la partenza e inoltre ha minacciato i poliziotti intervenuti;
  • Gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Noto, diretti dal Dirigente Paolo Arena, su disposizione del Questore della provincia aretusea, hanno effettuato tre giorni di serrati controlli del territorio nel comune di Noto particolarmente finalizzati al rispetto della sicurezza stradale e della prevenzione dai reati predatori. Nel corso dei servizi sono stati identificate 87 persone, controllati 55 mezzi ed elevate 10 sanzioni amministrative con 5 provvedimenti di fermo del veicolo. L’ammontare delle sanzioni erogate ammonta a oltre 9mila euro. 25 sono stati i soggetti sottoposti ad obblighi controllati.