Succede a Siracusa e provincia: 21 agosto MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 21 agosto MATTINA

SIRACUSA – Ecco le operazioni eseguite dalla Polizia di Stato a Siracusa e provincia:


  • in conseguenza del riacutizzarsi dei contagi che ha interessato anche la provincia di Siracusa e della recente modifica del quadro normativo nazionale e regionale, il comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, lunedì 10 agosto ha evidenziato la necessità di implementare i servizi di prevenzione finalizzati al rispetto delle prescrizioni contenute nelle disposizioni, attraverso un’azione sinergica di tutte le forze di polizia presenti nel territorio. Durante i servizi, immediatamente posti in essere, soprattutto nelle località a vocazione turistica e laddove, solitamente, si riservano maggiori flussi di visitatori e di giovani, sono stati controllati numerosi locali e rilevate infrazioni. In particolare, in 8 esercizi pubblici sono state riscontrate violazioni tali da indurre il Questore a disporre la chiusura provvisoria per 2 giorni. Si tratta, precisamente, di 3 attività ricadenti nel capoluogo (di cui una in località Fontane Bianche) e 5 a Marzamemi, sanzionati a causa del mancato rispetto del prescritto distanziamento sociale e dell’utilizzo non corretto dei dispositivi di protezione individuale da parte del personale ivi impiegato. Nei restanti 6 locali, dediti alla somministrazione di bevande ed alimenti, ricadenti nel centro storico di Ortigia, sono state effettuate sanzioni amministrative di varia natura. In ultimo, Agenti delle Volanti della Questura di Siracusa hanno constatato che una panineria di Ortigia svolgeva la propria attività di somministrazione di alimenti e bevande oltre le ore 2.45 in deroga all’orario consentito delle ore 2. Per tale ragione è stata elevata una sanzione amministrativa pecuniaria e la sanzione accessoria della chiusura di 4 giorni disposta dal Questore. Infine, Agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Augusta, a seguito di un controllo operato in un Resort nei pressi della località turistica di Brucoli hanno riscontrato alcune irregolarità relative al mancato distanziamento dei lettini posti a bordo piscina e delle violazioni nella zona ristorazione ove veniva servito agli ospiti il pranzo a buffet, in deroga ai protocolli di sicurezza stilati dalle autorità sanitarie. Anche in quest’ultimo caso sono state effettuate le previste sanzioni amministrative;

 


  • gli agenti delle Volanti hanno denunciato D.S. siracusano di 50 anni per il reato di minacce gravi nei confronti del titolare di un bar. L’uomo, avuto un diverbio con il titolare per una consumazione che non voleva pagare, lo ha intimorito facendogli vedere un coltello;

 



  • nel corso delle notte, gli agenti hanno denunciato T.J.A. di 28 anni, residente a Siracusa, già conosciuto alle forze di polizia,  poiché trovato in possesso di un coltello a serramanico;

 

  • gli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Lentini, a seguito di un’attenta e accurata attività info investigativa, supportata da servizi di osservazione svolti nei giorni precedenti, hanno effettuato un controllo in un terreno coltivato ad agrumi e ulivi in contrada Barbagianni (Lentini) dove hanno trovato e sequestrato 17 piante di cannabis già con abbondante infiorescenza. A seguito di tale attività di polizia giudiziaria, è stato identificato e successivamente denunciato, per il reato di coltivazione, un minore di 17 anni il quale aveva in uso il terreno e che agli investigatori ammetteva le sue responsabilità.