Succede a Siracusa e provincia: 20 gennaio MATTINA - Newsicilia

Succede a Siracusa e provincia: 20 gennaio MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 20 gennaio MATTINA

SIRACUSA – Ecco le operazioni più importanti condotte da carabinieri e polizia a Siracusa e provincia:

  • Nella nottata del 18 gennaio i carabinieri di Siracusa Ortigia, nel corso di servizio di pattugliamento del territorio finalizzato alla repressione dei reati predatori, hanno arrestato per il reato di furto aggravato Rosario Parentignoti, 36 anni, siracusano disoccupato e incensurato, sorpreso mentre rubava in un’abitazione. L’uomo, approfittando delle ore notturne e della scarsa presenza di persone nelle strade si era furtivamente arrampicato al primo piano di una palazzina del centro cittadino e dopo aver distrutto la finestra di un balcone è entrato nell’abitazione trafugando un televisore. Il malintenzionato è stato notato e bloccato dai militari. La refurtiva recuperata è stata restituita intatta al legittimo proprietario, mentre l’arrestato è stato condotto agli arresti domiciliari.

Rosario Parentignoti, 36 anni

  • Nel primo pomeriggio di ieri, i carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale Michele Cunsolo, 20 anni, siracusano, disoccupato e con precedenti di polizia. I militari erano, infatti, intervenuti presso la sua casa dopo che lo stesso era andato in escandescenza a seguito di una lite con i familiari e aveva, per questo, distrutto mobili e suppellettili della casa della nonna materna. Giunti sul posto, i carabinieri avevano cercato di riportare il ragazzo alla ragione, ma ogni tentativo si era rivelato vano. Infatti, dopo i primi tentativi di dialogo, il giovane ha iniziato a lanciare contro di loro, dal balcone dell’appartamento, i resti dei mobili che poco prima aveva distrutto e a minacciare di morte i militari. Successivamente, ha impugnato un taglierino e si è barricato in casa con la nonna, continuando a minacciare atti violenti nei confronti dei militari e della nonna stessa. Dopo una lunga negoziazione, i militari sono riusciti a convincere il 20enne ad aprire la porta di casa e, una volta entrati, lo hanno disarmato e arrestato. Terminate le formalità di rito, il ragazzo è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Siracusa, come disposto dall’autorità giudiziaria, in attesa dell’udienza direttissima, celebrata nella mattinata di oggi.

Michele Cunsolo, 20 anni

  • Agenti delle Volanti hanno denunciato un siracusano di 38 anni, sorpreso in via Romagnoli a espletare l’attività illegale di parcheggiatore, in violazione di un provvedimento di DASPO urbano emesso dal Questore di Siracusa per analogo motivo.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com