Succede a Siracusa e provincia: 18 ottobre POMERIGGIO

Succede a Siracusa e provincia: 18 ottobre POMERIGGIO

SIRACUSA – Ecco le operazioni più importanti condotte dai carabinieri a Siracusa e provincia:

  • i carabinieri della compagnia di Siracusa, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato, Giancarlo Campanella, 27 anni, siracusano, disoccupato e con precedenti di polizia. I carabinieri hanno, infatti, eseguito una perquisizione nell’abitazione in uso al 27enne siracusano, nel corso della quale sono stati trovati all’interno dell’armadio della camera da letto circa 40 grammi di cocaina pura, un bilancino di precisione e 2700 euro in contanti, plausibile provento dell’attività di spaccio. Lo stupefacente sequestrato, ancora da dividere in dosi, sarebbe stato destinato probabilmente allo spaccio nella città di Siracusa e avrebbe consentito di guadagnare di diverse migliaia di euro. Di fronte a tali evidenti indizi indicanti una concreta attività di spaccio, i militari dell’Arma hanno dichiarato in arresto Campanella e lo hanno condotto nei locali della compagnia di Siracusa per le formalità di rito. L’autorità giudiziaria ha, quindi, disposto la sottoposizione al regime degli arresti domiciliari;



  • I carabinieri della stazione Siracusa principale, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica nel Tribunale di Siracusa, hanno arrestato Sebastiano Giuffrida, 30 anni, siracusano, disoccupato e pregiudicato. Lo stesso dovrà scontare la pena di due anni di reclusione poiché colpevole di concorso in furto aggravato per fatti risalenti al marzo 2018 e commessi a Siracusa. Giuffrida è stato tradotto nel carcere Cavadonna di questo capoluogo, come disposto dall’autorità giudiziaria.