Succede a Siracusa e provincia: 13 agosto POMERIGGIO

Succede a Siracusa e provincia: 13 agosto POMERIGGIO

SIRACUSA – Ecco le operazione condotte dai carabinieri a Siracusa e provincia:

  • I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Siracusa, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio volto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato, Agatino Scalisi (nella foto in basso), siracusano, 74enne, disoccupato e pregiudicato per reati specifici. Nello specifico, i militari dell’Arma, notando il soggetto che procedeva a velocità elevata lungo via Cassia, hanno deciso di effettuare un controllo approfondito dell’auto. Il 74enne, alla vista dei carabinieri, ha immediatamente tentato di disfarsi di un pacchetto di sigarette lanciandolo a terra, ma è stato subito recuperato dagli agenti che hanno ritrovato al suo interno due involucri in cellophane, contenenti complessivamente 50 grammi di cocaina in pietra. L’uomo quindi è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, così come disposto dall’autorità giudiziaria di Siracusa, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo. L’intero ammontare di stupefacente sequestrato, sarebbe poi stato a sua volta ceduto a piccoli spacciatori locali e avrebbe consentito un ricavo nella vendita al dettaglio ai consumatori siracusani di circa 5mila euro;



  • I carabinieri di Rosolini hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dalla Corte d’Appello di Catania, nei confronti di Diego Fortezza (nella foto in basso), 39enne di Rosolini, con precedenti di polizia, detenuto nel carcere di Siracusa. L’uomo, noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, si trovava già ristretto nel carcere siracusano poiché era stato trovato dai militari operanti, nella propria abitazione, in possesso di sostanza stupefacente e per le ripetute violazioni alle prescrizioni degli arresti domiciliari a cui era sottoposto. L’arrestato continuerà a permanere nel carcere di Siracusa per scontare la pena detentiva;

  • I carabinieri di Lentini hanno eseguito un ordine di carcerazione che stabilisce la pena di 2 anni e 9 mesi di reclusione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Siracusa, a carico di Francesco Faro, lentinese, coniugato, autotrasportatore, pregiudicato, poiché riconosciuto colpevole di plurime condotte delittuose comprensive dei reati di: rapina, lesioni, percosse, minacce e interruzione di pubblico servizio; commessi in diversi occasioni, fra gli anni 2008 e 2010, a Lentini. Terminate le formalità di rito, l’arrestato è stato trasferito nel carcere di Brucoli.