Succede a Siracusa e provincia: 10 luglio MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 10 luglio MATTINA

SIRACUSA – Ecco le operazioni svolte questa mattina dalla Polizia di Stato a Siracusa e provincia:

  • nell’ambito dei quotidiani controlli a coloro che sono sottoposti a misure limitative della libertà personale, gli agenti delle Volanti hanno denunciato una persona per inosservanza degli obblighi derivanti dagli arresti domiciliari;

 


  • gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Avola hanno arrestato Santa Nabelli Gaby, di 39 anni, per i reati di evasione e furto in appartamento. La donna, che il giorno precedente era stata sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari, si è allontanata da casa e ha rubato in un appartamento la somma di 700 euro in contanti. Dopo le incombenze di rito, la donna è stata accompagnata nel carcere di Messina.

 

  • gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Noto hanno denunciato S.F., di 35 anni, per aver rifiutato di sottoporsi agli esami per verificare il tasso alcolemico o l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti a seguito di un incidente stradale avvenuto la sera del 7 luglio;

 


  • gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Augusta e della Capitaneria di Porto hanno denunciato tre persone per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Gli stessi, sorpresi nella frazione di Brucoli mentre pescavano ricci di mare, attività vietata perché periodo di fermo biologico, sono stati sottoposti a controllo e, mentre il personale operante contestava la prevista sanzione amministrativa, sottoponendo a sequestro l’attrezzatura da sub utilizzata per la pesca, hanno minacciato gli agenti.

Immagine di repertorio