Succede a Ragusa e provincia: 20 agosto MATTINA - Newsicilia

Succede a Ragusa e provincia: 20 agosto MATTINA

Succede a Ragusa e provincia: 20 agosto MATTINA

RAGUSA – Ecco le operazioni condotte dai carabinieri a Ragusa e provincia:

  • nella frazione vittoriese di Scoglitti, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato, un disoccupato 20enne, ritenuto responsabile di detenzione illecita di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. In particolare, i militari, dopo una lunga attività di osservazione e pedinamento, hanno sorpreso il giovane in una via del centro cittadino mentre cedeva una dose di hashish del peso complessivo di 1,5 grammi circa a un adolescente di 15 anni. Durante le operazioni di identificazione, il 20enne ha opposto resistenza attiva nei confronti dei carabinieri, nel tentativo di sottrarsi al controllo, ma è stato subito bloccato e perquisito. Addosso al giovane pusher sono stati trovati oltre 35 grammi di hashish, suddivisi in tante piccole dosi pronte per essere vendute ai giovani acquirenti. Il 20enne è stato condotto nella propria abitazione per gli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria di Ragusa;

 



  • ad Acate, dopo un mirato servizio volto a contrastare i furti nelle campagne, i militari della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo di 50 anni e un ragazzo di 26 anni, rispettivamente padre e figlio, mentre rubavano circa 200 chilogrammi di carrube da un terreno di proprietà di una donna di 72 anni del luogo. I ladri, entrambi disoccupati, erano entrati in un terreno della 72enne tramite un varco creato nel cancello posto all’ingresso della proprietà. A bordo di un’auto, una volta entrati all’interno della proprietà, hanno raccolto la refurtiva in due sacchi nascosti nel bagagliaio del veicolo. I militari in servizio di pattuglia, insospettiti dal danneggiamento del cancello, hanno sorpreso i due malviventi e dopo la perquisizione veicolare, la refurtiva ritrovata è stata restituita all’anziana proprietaria del terreno, mentre l’auto, sprovvista di copertura assicurativa, è stata sequestrata. I due sono stati condotti nelle proprie abitazioni per gli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria di Ragusa;
  • i carabinieri di Acate hanno arrestato per il reato di evasione, Omar Bouhafa, 28 anni, di nazionalità marocchina, sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione di contrada Dirillo di Acate, in quanto sorpreso dai militari operanti fuori dal proprio domicilio, senza alcun via libera dell’autorità giudiziaria. il 28enne è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari in casa propria su disposizione dell’autorità giudiziaria iblea.