Succede a Catania e provincia: 18 ottobre MATTINA

Succede a Catania e provincia: 18 ottobre MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni svolte dalla polizia a Catania e provincia:

  • Durante un’attività di controllo del territorio nell’area del viale San Teodoro, agenti del commissariato Librino hanno arrestato il pregiudicato Salvatore Gaetano Boscarino (nella foto in basso), 31anni, perché responsabile di furto aggravato. L’uomo è stato notato mentre riponeva dei pannelli metallici a bordo del proprio veicolo. Le circostanze e le movenze del soggetto, che mostrava una strana circospezione, ha destato sospetto nei poliziotti che lo hanno immediatamente bloccato. Una rapida attività investigativa ha fatto emergere che i 4 pannelli in ferro erano stati appena rubati dall’adiacente cabina elettrica, con ciò creando non solo il danno, ma anche una situazione di pericolo effettivo per chi, trovandosi a passare, avrebbe potuto rimanere folgorato. A seguito di una perquisizione personale effettuata sull’uomo ed estesa anche al veicolo, sono stati rinvenuti e sequestrati penalmente gli strumenti atti allo scasso utilizzati dal ladro. Oltretutto, è anche emerso che il Boscarino era attivamente ricercato: a suo carico, infatti, pendeva un ordine di esecuzione per l’espiazione di una pena detentiva, a seguito di sentenza definitiva emessa dal Tribunale ordinario di Catania per il reato di furto aggravato. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, l’uomo, dopo essere stato condotto in commissariato per la stesura degli atti di rito, è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza. Il veicolo utilizzato per compiere il furto è stato sottoposto a sequestro amministrativo poiché privo di copertura assicurativa R.C.A., nella circostanza gli è stata ritirata anche la carta di circolazione. Contestato anche l’illecito amministrativo di guida senza patente e comminate sanzioni amministrative per un importo pari a 6.420 euro. I tecnici Enel, intervenuti sul posto, hanno messo in sicurezza il sito. Al responsabile del Comune di Catania per gli impianti di pubblica illuminazione, dopo la denuncia di furto, sono stati restituiti i pannelli trafugati.



  • La Polizia di Stato ha arrestato i cittadini stranieri Besiki Gachechiladze, 31 anni e Bakari Gogolidze di 30 anni, per possesso e fabbricazione di documenti di identità falsi e sostituzione di persona. Grazie ad un’attente attività di verifica documentale eseguita dal personale appartenente all’ufficio polizia di frontiera aerea dell’aeroporto di Catania, nei confronti di due passeggeri di un volo diretto a Londra ha consentito di procedere all’arresto dei due uomini, avendo gli stessi esibito al personale addetto al controllo due carte di identità slovacche contraffatte. I due arrestati erano, in realtà, cittadini georgiani, i quali, con il chiaro intento di recarsi in Gran Bretagna, cercavano di aggirare i controlli di polizia, esibendo due carte di identità slovacche, risultate contraffatte dopo le attente ed approfondite analisi eseguite dagli esperti operatori in falso documentale della Polaria. Pertanto, ai sensi dell’art. 497 bis del Codice Penale, i due georgiani sono stati arrestati. A conclusione degli atti di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica in turno, entrambi gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere Piazza Lanza di Catania.