Succede a Catania e provincia: 13 agosto MATTINA - Newsicilia

Succede a Catania e provincia: 13 agosto MATTINA

Succede a Catania e provincia: 13 agosto MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni eseguite da polizia e carabinieri a Catania e provincia:

  • nell’ambito dell’incremento dei servizi coincidenti con il periodo di Ferragosto, la Squadra Mobile ha intensificato i controlli nei quartieri a rischio della città, in particolare avendo cura di monitorare i soggetti latitanti e/o in permesso premio in occasione della imminente festività;

 



  • gli investigatori della Squadra Mobile – Sezione Catturandi hanno arrestato il catanese Cristian Danilo Riela, 26 anni, destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso nella stessa giornata, dalla Procura della Repubblica del Tribunale Ordinario – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di 4 anni, 9 mesi e 27 giorni di reclusione, in quanto responsabile dei reati di lesioni personali e rapina. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto al carcere piazza Lanza di Catania;

 


  • nell’ambito degli stessi servizi, i poliziotti hanno arrestato il catanese Massimiliano Anastasi, 40 anni, destinatario di un decreto del magistrato di sorveglianza di Trapani di sospensione provvisoria dell’affidamento al servizio sociale con conseguente carcerazione. Il 40enne, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, è stato trovato nell’abitazione dei genitori. Dopo le formalità di rito, Anastasi è stato condotto al carcere piazza Lanza di Catania;

 

  • i carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo Radiomobile di Acireale hanno arrestato il pregiudicato 46enne Filippo Pavone, del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. A seguito di un’attività investigativa, i militari hanno fatto irruzione in casa dell’uomo e, a seguito di perquisizione, hanno trovato 5 piante di marijuana coltivata nel balcone di casa, altri 10 grammi della stessa sostanza debitamente nascosta e un bilancino di precisione con altro materiale necessario per il confezionamento. Dopo le formalità di rito, il reo è stato collocato ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria;
  • i carabinieri della stazione di Granieri, nel corso di un servizio finalizzato alla sicurezza delle aree rurali, hanno denunciato due fratelli 20enni di Mazzarrone per furto. I due sono stati fermati a bordo della loro auto in contrada Sciri nel comune di Licodia Eubea e, a seguito di perquisizione, sono stati trovati in possesso di circa 400 grammi di presumibile cannabis sativa, risultata rubata poco prima in un terreno. La sostanza è stata sequestrata e, nei prossimi giorni, sarà esaminata in laboratorio per verificare la percentuale di principio attivo in essa contenuta;

 

  • i carabinieri della stazione di Catania Nesima hanno arrestato il pregiudicato catanese 48enne Gianluca Gobbi in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Caltanissetta. L’uomo, già agli arresti domiciliari, dovrà espiare la pena di anni 2 e mesi 4 di reclusione poiché colpevole del reato di furto, commesso a Caltanissetta nell’aprile 2017. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato posto in regime di detenzione domiciliare.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.