Spaccio di droga a Catania, “cos’è quel rigonfiamento?”: pusher messo alle strette dalla polizia, due arresti

Spaccio di droga a Catania, “cos’è quel rigonfiamento?”: pusher messo alle strette dalla polizia, due arresti

CATANIA – La Polizia di Stato ha arrestato Giovanni Idonea, pregiudicato 22enne, e Santo Burgio, 44 anni, perché responsabili in corso tra loro di detenzione ai finisci di spaccio di cocaina, detenzione illegale di arma e relativo munizionamento.

Il personale della squadra mobile ha controllato Idonea, intercettato mentre usciva velocemente da un portone del quartiere San Cristoforo. Il giovane, davanti ai poliziotti, ha manifestato segni di nervosismo e insofferenza che non sono sfuggiti agli operatori.



Il personale della sezione “Falchi” ha notato un rigonfiamento sospetto negli indumenti dell’uomo e ha chiesto cosa contenesse. Il giovane, messo alle strette, ha consegnato due panetti sottovuoto di cocaina per un peso di 260 grammi.


In foto Santo Burgio e Giovanni Idonea

In seguito è scattata una perquisizione nell’appartamento da dove Idonea proveniva. Esso è risultato appartenere a Santo Burgio e al suo interno è stato possibile ritrovare un borsello contenente i documenti dell’uomo oltre a una pistola calibro 22 con matricola abrasa, 4 cartucce e 4500 euro in contanti.

I due sono stati arrestati e portati nel carcere di piazza Lanza a disposizione dell’autorità giudiziaria.