Sottraggono 32mila euro a pensionata, in manette tre truffatori catanesi

Sottraggono 32mila euro a pensionata, in manette tre truffatori catanesi

CATANIA – Due pregiudicati di 57 e 67 anni, con la partecipazione di una donna di 49, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Giovanni Verga dopo aver prosciugato parte dei risparmi di una vita di una pensionata catanese di 70 anni.

I malviventi, tutti originari del capoluogo etneo, si erano presentati agli sportelli dell’istituto di credito Intesa San Paolo di Catania, Acireale, Paternò e Tremestieri Etneo e avevano effettuato dei prelievi di denaro e bonifici a favore di uno di loro attraverso una carta d’identità contraffatta con la foto della donna componente del terzetto.



Nel complesso, i criminali sono riusciti a portare via circa 32mila euro. Tuttavia, uno dei tre malviventi è stato scoperto dal personale della filiale della banca di viale Africa a Catania.

Gli impiegati, notando imperfezioni nel documento presentato dalla donna, hanno dunque avviato i carabinieri che, sulla base di un’indagine precedente a seguito della denuncia della vittima, sono riusciti a identificare i responsabili della truffa.


La donna, allarmata, ha abbandonato in fretta e furia la banca lanciando a terra la carta d’identità. I militari, intervenuti, hanno bloccato l’uomo all’interno della banca mentre cercava di allontanarsi e lo hanno denunciato a piede libero.

Nel complesso, i tre malviventi sono stati denunciati per associazione per delinquere finalizzata alla truffa, sostituzione di persona e possesso di documenti d’identità falsi. Sono ancora in corso ulteriori accertamenti per tentare di risalire a reati simili commessi ai danni di altre vittime ignare.