Sospetto caso di Coronavirus a Palermo, negativo il tampone sul 30enne trovato morto: giallo sul decesso

Sospetto caso di Coronavirus a Palermo, negativo il tampone sul 30enne trovato morto: giallo sul decesso

PALERMO – Importanti novità emergono sul decesso del ragazzo di 30 anni di Palermo, trovato morto all’interno della sua abitazione di corso Calatafimi. Secondo le ricostruzioni, il giovane si era recato il 31 marzo all’ospedale Civico per un forte bruciore agli occhi, probabilmente una congiuntivite, e un po’ di febbre.

Dopo i vari accertamenti sarebbe stato rimandato a casa con una cura. Poi la tragedia, la morte dopo poco più di un giorno e il sospetto del decesso per Coronavirus. Per questo l’Asp avrebbe disposto il tampone per il giovane, il cui esito sarebbe negativo.


Secondo quanto emerso dal Pronto Soccorso, dove sarebbero giunti i poliziotti per i controlli del caso, il ragazzo non avrebbe accusato alcun problema respiratorio durante i controlli per la congiuntivite.

La morte, dunque, è al momento un mistero. La salma del ragazzo si troverebbe nella sua abitazione e i suoi familiari, tramite l’avvocato Rosario Loria, avrebbero chiesto chiarezza su quanto accaduto attraverso una denuncia.



Immagine di repertorio