Sorvegliato speciale beccato con droga e oltre 10mila euro contanti: si riaprono le porte del carcere per un 40enne

Sorvegliato speciale beccato con droga e oltre 10mila euro contanti: si riaprono le porte del carcere per un 40enne

RAGUSA – Nella serata di ieri, giovedì 10 settembre, i carabinieri della Sezione Operativa di Ragusa hanno arrestato S.E., 40 anni, già sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, il cui volto è già noto ai militari per i numerosi precedenti a suo carico, e che quindi non passava inosservato.


L’arrestato, mentre era alla guida di uno scooter, alla vista dei carabinieri ha provato a scappare prima accelerando, poi cercando di raggiungere, tra un sorpasso e l’altro, le viuzze del centro cittadino, per sfruttarne l’articolato reticolo e dileguarsi. La pattuglia è riuscita a non perderlo di vista.


A un certo punto il soggetto ha fermato lo scooter e ha iniziato a fuggire a piedi, ma è stato rapidamente raggiunto e bloccato.


In conseguenza del ritrovamento di una dose di marijuana indosso al controllato la perquisizione è stata estesa al suo domicilio dove sono stati trovati: 87 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento delle dosi e oltre 10mila euro in contanti, furbescamente occultati all’interno di un vano ricavato nel muretto che fa da base al camino, coperto da comuni piastrelle da cucina.

Pertanto il soggetto, il quale aveva altresì violato gli obblighi di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza cui era sottoposto, è stato arrestato e trasferito al carcere di Ragusa, a disposizione del pubblico ministero di turno alla procura della Repubblica di Ragusa.