Si perdono nella Riserva di Capo Gallo: turisti russi feriti recuperati e affidati ai sanitari

Si perdono nella Riserva di Capo Gallo: turisti russi feriti recuperati e affidati ai sanitari

PALERMO – Non sono state ore facili quelle vissute da una famiglia di turisti russi che era rimasta bloccata nella Riserva naturale orientata di Capo Gallo a Palermo.

Il gruppetto di avventurieri, composto da madre, padre e figlioletta di 6 anni, si erano accampati in una tenda alle pendici dell’omonimo monte ma, dopo aver compiuto un’escursione, sono rimasti bloccati in località Malpasso.



Nel tentativo di superare una sporgenza rocciosa, i turisti si sono procurati delle escoriazioni. Necessario, dunque, l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Italiano. In azione anche la delegazione di spiaggia di Mondello della Capitaneria di Porto che ha inviato una motovedetta.

Presenti, nell’area interessata dalle ricerche, anche una squadra del Sass e due tecnici l’elisoccorso partiti da Boccadifalco su un velivolo AW139 del IV Reparto volo della Polizia. I tre turisti sono stati raggiunti e soccorsi tramite un verricello.


Dopo essere stata caricata a bordo dell’elicottero, la famiglia è stata affidata alle cure mediche dei sanitari del 118.

Immagine di repertorio