Si ferma all’Alt degli agenti ma nasconde “qualcosa” in macchina: 48enne in manette per spaccio

Si ferma all’Alt degli agenti ma nasconde “qualcosa” in macchina: 48enne in manette per spaccio

SCIACCA – Nell’ambito degli ordinari servizi di vigilanza stradale, un equipaggio della Sezione Polizia Stradale di Agrigento, in servizio lungo la SS115, al chilometro 112+800, territorio del comune di Sciacca, nella nottata scorsa, ha arrestato H.R., cittadino marocchino, di 48 anni, domiciliato a Lucca Sicula, per il reato di detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, gli agenti durante un posto di controllo, hanno intimato l’Alt a un’auto Volkswagen Golf, condotta da un connazionale dell’arrestato, mentre proseguiva in direzione di marcia Sciacca-Agrigento.



Alla richiesta dei documenti, il passeggero ha mostrato subito segni di insofferenza e, con un gesto repentino, notato dagli agenti, ha tentato di nascondere qualcosa all’interno dell’abitacolo, esattamente nello spazio tra il sedile del conducente e il freno a mano.

Prontamente, gli operatori hanno recuperato nel posto indicato due panetti di sostanza stupefacente, avvolti in cellophane, presumibilmente del tipo hashish. Ritrovata la sostanza e sussistendo quindi la flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, gli agenti, dopo aver proceduto a perquisire sia il veicolo che gli occupanti, hanno arrestato il 48enne.


La droga sequestrata ammonta a un peso complessivo di 196 grammi circa, suddivisa in due panetti di 98 grammi ognuno. Dagli accertamenti esperiti dal Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Agrigento si è avuta conferma che la sostanza sequestrata è del tipo hashish.

Al termine delle formalità di rito, il soggetto è stato portato nel proprio domicilio a Lucca Sicula, su disposizione del pubblico ministero di turno nella Procura della Repubblica di Sciacca.