Si apparta con un amico con hashish e denaro, scatta l’inseguimento: un arresto

Si apparta con un amico con hashish e denaro, scatta l’inseguimento: un arresto

ROSOLINI – I finanzieri del comando provinciale di Siracusa hanno concluso nella notte appena trascorsa un’attività d’iniziativa in materia di sostanze stupefacenti, sequestrando 200 grammi di hashish e 1.200 euro contanti a un soggetto di origini marocchine nelle vicinanze del cimitero di Rosolini (SR).


L’attività è scaturita da un servizio di controllo economico del territorio durante il quale, la pattuglia della dipendente Tenenza di Noto (SR) ha notato, nelle vicinanze del cimitero, la presenza di due soggetti, uno a bordo di un’auto e l’altro di uno scooter, appartati in una zona priva di illuminazione. Insospettiti, i militari si sono avvicinati ai due veicoli.


Particolarmente dinamiche e rocambolesche le circostanze in cui sono avvenute le operazioni: alla vista della pattuglia, il soggetto in scooter si è dato alla fuga facendo perdere immediatamente le sue tracce, mentre quello in auto è stato prontamente bloccato.


Vicino allo sportello dell’auto, lato conducente, sono stati ritrovati due panetti di hashish da 100 grammi ciascuno e, a seguito di perquisizione personale, nelle tasche del marocchino, pluripregiudicato e con precedenti specifici, 1.200 euro in contanti, divisi in banconote da 10, 20 e 50 euro.



L’hashish e il contante trovati dai militari impiegati nel dispositivo di sicurezza sono stati sequestrati, mentre il soggetto arrestato è stato condotto, su disposizione della Procura della Repubblica di Siracusa, nel carcere di Noto. Sono tutt’ora in corso le attività per identificare il secondo malfattore.