Sfiorate due tragedie in mare: un ferito dopo un tuffo, un salvataggio dopo rischio di annegamento

Sfiorate due tragedie in mare: un ferito dopo un tuffo, un salvataggio dopo rischio di annegamento

SANTA TERESA DI RIVA – Non si ferma la tensione a Santa Teresa di Riva, nel Messinese. Dopo l’aggressione, avvenuta nella notte tra sabato e domenica, nei confronti del 19enne da parte di un gruppo di catanesi, sono avvenuti altri due fatti spiacevoli, uno dei quali però seguito da un atto eroico.

Alle 13 di ieri A.G.A., 55 anni, è rimasto ferito dopo un tuffo nella spiaggia di via del Carmine. In seguito è stato trasportato da un’ambulanza del 118 all’ospedale di Taormina, sempre nel Messinese, dove gli è stata diagnosticata una frattura del femore.



Un’ora dopo invece un turista di Verona, che aveva noleggiato un windsurf, ha rischiato di annegare in mare svenendo sulla tavola. L’intervento di un bagnino 17enne di uno stabilimento balneare del lungomare lo ha però salvato in tempo e lo ha riportato a riva.

Poco dopo il surfista si è ripreso e ha ringraziato l’assistente bagnanti per il salvataggio.


Immagine di repertorio