Selfie prima della rapina con pistole in pugno, sorriso in volto e stessi abiti: 4 giovani in manette - Newsicilia

Selfie prima della rapina con pistole in pugno, sorriso in volto e stessi abiti: 4 giovani in manette

Selfie prima della rapina con pistole in pugno, sorriso in volto e stessi abiti: 4 giovani in manette

PALERMO – Sono stati incastrati da un selfie prima di mettere in scena una rapina in un bar sito in piazza Scaffa, a Palermo: protagonisti quattro giovani ritenuti responsabili dell’atto criminoso avvenuto lo scorso 28 aprile.

In manette, grazie alla foto scattata in cui i componenti della banda impugnavano due pistole, sono finiti Rosario Favarò, 21 anni; Omar Methlouthi, 21 anni; Salvatore Gandolfo, 25 anni e Salvatore Cocuzza.



Proprio Cocuzza era stato il primo ad essere ammanettato poiché poco dopo la rapina, il cui incasso fu di alcune centinaia di euro, era dapprima fuggito a bordo di una’auto insieme ai complici poi, a seguito di un incidente avuto dai malviventi mentre cercavano di scappare, Cocuzza fuggì a piedi riuscendo a trovare passaggio grazie ad un automobilista. Gli agenti, poco dopo, lo rintracciarono e arrestarono.

Grazie alle fotografie memorizzate su uno dei telefoni analizzati, le forze dell’ordine sono riusciti a risalire agli altri tre componenti del gruppo.


I rilievi eseguiti dalla Scientifica hanno portato al ritrovamento di cappellini, guanti in lattice, fascette, passamontagna, felpe, scaldacollo e macchina scambiamonete rubata al bar durante la rapina, proprio all’interno dell’auto che i quattro avevano utilizzato per darsi alla fuga.