Sea Watch 3, nave messa in quarantena: le disposizioni della Capitaneria di Porto - Newsicilia

Sea Watch 3, nave messa in quarantena: le disposizioni della Capitaneria di Porto

Sea Watch 3, nave messa in quarantena: le disposizioni della Capitaneria di Porto

MESSINA – A completamento delle operazioni di sbarco dei migranti a bordo della nave Sea Watch 3, che sono stati condotti al Centro di Accoglienza Straordinaria all’ex caserma Gasparro a Bisconte, la Capitaneria di Porto dello Stretto di Messina ha reso noto che, fino a mercoledì 11 marzo, la nave è stata sottoposta a un provvedimento di messa in quarantena emesso dall’autorità sanitaria competente riguardante l’equipaggio e il personale presente a bordo.

Pertanto con ordinanza il comandante Gianfranco Rebuffat ha disposto nello specchio acqueo della Rada di Messina, compreso nel raggio di 200 metri dalla M/V Sea Watch 3, l’interdizione alla navigazione di qualsiasi unità navale, allo svolgimento di ogni altra attività e l’accesso di persone e mezzi.


Nel caso di ormeggio in banchina nel porto la suddetta area di interdizione sarà ricompresa nel raggio di 20 metri dall’unità navale.

Ai divieti non sono soggetti le persone e i mezzi preventivamente autorizzati dalle autorità competenti.

Immagine di repertorio