Sea Watch 3, Carola Rackete chiede la chiusura dei profili social di Salvini: "Potenziano il messaggio d'odio" - Newsicilia

Sea Watch 3, Carola Rackete chiede la chiusura dei profili social di Salvini: “Potenziano il messaggio d’odio”

Sea Watch 3, Carola Rackete chiede la chiusura dei profili social di Salvini: “Potenziano il messaggio d’odio”

AGRIGENTO – Non indietreggia di un millimetro Carola Rackete, la comandante della nave Sea Watch 3 che nella notte tra il 27 e il 28 giugno ha deciso di valicare il blocco navale istituito dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per portare in salvo i migranti presenti a bordo dell’imbarcazione.

In un’intervista rilasciata alla Zdf e riportata dall’Ansa, la giovane ha raccontato di aver agito in virtù dei rapporti dei medici di bordo e del parere degli altri membri dell’equipaggio riguardo la situazione dei migranti.



Nelle prossime ore, inoltre, verrà presentato a Roma dal legale della ragazza un esposto nel quale si chiederà la chiusura dei profili Facebook e Twitter di Matteo Salvini perché “istigano a delinquere“.

Secondo la difesa di Carola, “le esternazioni che qui si denunciano non vengono fatte all’interno delle funzioni svolte da Matteo Salvini nella sua qualità di ministro, ma costui si fa forte di quella qualità per potenziare in modo dirompente il messaggio d’odio“.


Nella denuncia si fa riferimento anche alle minacce rivolte dai commentatori all’indirizzo del giudice per le indagini preliminari di Agrigento, Alessandra Vella, che non convalidò l’arresto di Carola.