Sciame sismico nel Trapanese, finita l’analisi su eventuali danni: “Vi terrò informati sull’evoluzione degli eventi”

Sciame sismico nel Trapanese, finita l’analisi su eventuali danni: “Vi terrò informati sull’evoluzione degli eventi”

SALEMI – Momenti di preoccupazioni quelli vissuti questa mattina nel Trapanese dopo che uno sciame sismico ha fatto tremare la terra.


A susseguirsi sono state ben 4 scosse a una profondità media di 2-3 chilometri. I terremoti superficiali sono venuti tra le 5,47 e le 5,49 di questa mattina. La scossa più forte avvertita è stata di magnitudo 3.5.


A essere colpiti dal terremoto sono stati i comuni di Salemi e Vita, principalmente, e i limitrofi, Gibellina, Calatafimi-Segesta e Santa Ninfa.


Il terremoto ha preoccupato la popolazione, così, il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, dopo il terremoto di questa mattina, ha scritto un post sulla sua pagina Facebook spiegando che: “A seguito a seguito delle scosse di terremoto di questa mattina sono stati effettuati i controlli: al momento non si segnalano danni. Il Coc della Protezione civile comunale resta attivo“.



Continua il primo cittadino: “Ho dato mandato alla Protezione civile comunale di verificare le vie di fuga e i luoghi di raccolta previsti dal Piano comunale di Protezione civile“.

Infine ha concluso: “Siamo in contatto costante con la Centrale operativa della Protezione civile regionale per seguire l’evoluzione degli eventi, su cui vi terrò informati“.