Scala dei Turchi sequestrata dalla Procura di Agrigento: indagato il proprietario

Scala dei Turchi sequestrata dalla Procura di Agrigento: indagato il proprietario

REALMONTE – Uno dei gioielli turistici della nostra Isola è finito sotto sequestro. Si tratta della Scala dei Turchi a Realmonte, nell’Agrigentino, e a ordinare il provvedimento è stata la Procura della Repubblica di Agrigento, che ha iscritto nel registro degli indagati Ferdinando Sciabarrà.


Quest’ultimo risulta essere il proprietario da un punto di vista catastale della vasta area e il reato che gli viene contestato è quello di occupazione di demanio pubblico. La Procura gli contesta il fatto di non aver mai effettuato alcuna opera di manutenzione del sito, che si candida a diventare patrimonio dell’Unesco.


Nonostante ciò però, sempre secondo la Procura agrigentina, Sciabarrà avrebbe avanzato delle pretese economiche e avrebbe imposto la recinzione di tutta l’area. Questo ha portato il Comune di Realmonte ad avere un contenzioso con lui e a contestargli la proprietà del bene.


La Capitaneria di Porto di Agrigento ha in seguito svolto delle indagini, che hanno portato a capire come ci sia una certa fondatezza nelle ragioni del Comune.



Immagine di repertorio