San Vito Lo Capo, bagnanti aiutano venditrice ambulante: “Lascia tua figlia con noi e lavora tranquilla”

San Vito Lo Capo, bagnanti aiutano venditrice ambulante: “Lascia tua figlia con noi e lavora tranquilla”

SAN VITO LO CAPO – Non sono settimane facili per l’Italia, alle prese con una crisi di governo e stretta nella morsa di un clima acceso, non sono per le temperature ma soprattutto per i toni usati dalla classe politica e dai cittadini sempre più infiammati e votati all’odio.

Ma il Paese reale, quello lontano dalle diatribe dei social, dagli insulti gratuiti “urlati” sul web, trova sempre il modo di emergere e riscattarsi. Come è successo a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, dalla cui spiaggia è giunta una storia di umanità e cuore grande.



A raccontarla è una utente di Facebook, Desirè, che inizia il suo lungo post così: “L’Italia quella bella, oggi ve la racconto io da Trapani“.

Una venditrice ambulante straniera si aggira tra gli ombrelloni disseminati lungo il litorale per cercare di vendere la merce che custodisce nella cesta che porta poggiata sulla testa. Sulla sua schiena, legata in modo saldo con una fascia, si trova sua figlia, una bimba di circa 3 anni. Le due si muovono sotto il sole da diverse ore.


Desirè assiste alla scena e si avvicina alla donna per offrirle un po’ di frutta e sollievo. Come lei anche altre bagnanti decidono di fermare l’ambulante per aiutarla e le propongono di affidare loro sua figlia in modo tale che possa giocare coi loro bambini: “Vai a lavorare tranquilla, a lei pensiamo noi“. La donna accetta l’invito e così la piccola è rimasta a giocare e a pranzare con i suoi coetanei, mentre la madre proseguiva la sua giornata lungo la spiaggia.

Un piccolo gesto di solidarietà che diventa grande e fa in poco tempo il giro del web grazie alle parole di Desirè: “Oggi l’Italia bella è stata quella delle mie vicine di ombrellone che tutte insieme hanno detto a quella mamma come loro, di andare a lavorare tranquilla, perché alla sua bambina ci avrebbero pensato loro. Ed è proprio così che è andata. La mamma ha continuato il suo giro per le spiagge, e la piccola ha mangiato insieme a tutti i nostri figli sotto l’ombra del ristorante dello stabilimento, ha giocato sulla riva, ha fatto i gavettoni insieme agli altri bambini della spiaggia.  E io oggi sono felice, perché è stato davvero bello vedere tutto questo“.

Fonte foto: Facebook – Desirè Nica