San Nullo, la strada al buio e la paura di essere derubati o aggrediti. Buceti (IV municipio): “Profondo disagio da oltre 7 anni”

San Nullo, la strada al buio e la paura di essere derubati o aggrediti. Buceti (IV municipio): “Profondo disagio da oltre 7 anni”

CATANIA – “Strade completamente al buio da anni, la paura costante di essere derubati e le proteste del quartiere San Nullo che arrivano agli uffici del IV municipio”.


Il presidente di Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo, Erio Buceti, denuncia una situazione che non ha precedenti e punta il dito contro la direzione della pubblica illuminazione del Comune di Catania.


“Si tratta di uno stato di profondo disagio che in via Geza Kertesz va avanti da 7 anni, mentre in via Girolamo Gravina da quasi tre – dichiara Buceti – Una situazione che si protrae da così tanto tempo che, sebbene siano state effettuate molteplici segnalazioni, ad oggi non ci sono le condizioni nemmeno per prevedere quando questo disagio potrà essere risolto”.



“La pubblica illuminazione è un servizio che va assolutamente garantito in questa parte di San Nullo perché si tratta di una priorità e non di un capriccio qualsiasi. Dopo una lunga attesa – incalza il presidente del IV municipio – l’inefficienza che la direzione comunale preposta sta dimostrando, verso due arterie molto importanti del nostro municipio, non può essere più tollerata”.

Oggi le strade del IV municipio al buio rappresentano un pericolo per la gente che teme di essere scippata o aggredita dai delinquenti. Inoltre l’automobilista è costretto a impiegare gli abbaglianti per viaggiare e deve guidare con estrema cautela perché rischia di investire il centauro o il pedone che attraversa la strada.