San Giovanni Galermo sommerso dalla spazzatura. La denuncia del consigliere Zingale

San Giovanni Galermo sommerso dalla spazzatura. La denuncia del consigliere Zingale

CATANIA – Una grande discarica di copertoni, mobili e materiale di ogni tipo con i cassonetti che letteralmente straboccano di sacchetti dell’immondizia.

In via Allegria, e in molte zone dove persistono i contenitori dei rifiuti a San Giovanni Galermo, è piena emergenza. Un problema che i residenti della zona hanno sottoposto all’attenzione del consigliere della IV municipalità Giuseppe Zingale che chiede all’amministrazione comunale interventi adeguati e immediati.



Un continuo abbandono di rifiuti ingombranti che Zingale propone di risolvere con un impianto di videosorveglianza adeguato e perfettamente funzionante, oltre all’eliminazione dei vecchi cassonetti dei rifiuti. Al loro posto, degli scarrabili, già presenti in molte parti del quartiere di San Giovanni Galermo, posizionati all’interno di palazzi e condomini.


In questo modo gli incivili non avrebbero più modo di danneggiare via Allegria. La raccolta porta a porta completerebbe il quadro di interventi di riqualificazione volto a rendere più sicura la zona. Una parte di San Giovanni Galermo che rischia in questo stato di essere pure invasa da zecche e topi.

Inutile dire che i residenti vivono in uno stato di continua agitazione. Rifiuti su rifiuti per un’enorme discarica a cielo aperto dove adesso c’è il rischio che qualcuno possa appiccare un incendio per eliminare la spazzatura presente con la conseguenza di sprigionate nubi altamente tossiche.