Ruba la macchina, poi si pente e vuole restituirla: complice in fuga - Newsicilia

Ruba la macchina, poi si pente e vuole restituirla: complice in fuga

Ruba la macchina, poi si pente e vuole restituirla: complice in fuga

CATANIA – Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà 2 persone per furto aggravato, uno dei quali, tale S. S. con molteplici precedenti penali per reati contro il patrimonio in relazione al furto di autovetture.

Intorno alle ore 13,30, il citato malfattore, mentre era intento a rubare un’autovettura Fiat 500 parcheggiata al Viale Vittorio Veneto, per poi frettolosamente allontanarsi, si è accorto che il proprietario dell’autovettura lo stava guardando mentre era intento a dileguarsi.



Mentre il complice si dava alla fuga a bordo di un ciclomotore, il pluripregiudicato ha deciso di lasciare la macchina in una strada poco distante dal luogo del furto per poi, invano, provare a rintracciare la vittima del furto per restituirgliela.

Non riuscendo nel suo intento ha deciso così di recarsi al Commissariato Borgo Ognina per confessare quello che aveva fatto poco prima, indicando l’esatto luogo dove aveva lasciato la macchina con l’intenzione di restituirla al proprietario.


I poliziotti giunti sul posto hanno effettivamente trovato la macchina là dove l’uomo aveva detto di averla abbandonata; la vittima aveva già sporto denuncia e, per tale motivo, loro stessi hanno provveduto alla restituzione di detta autovettura.

Il pregiudicato così facendo ha mostrato di aver percorso la via del pentimento, forse spinto dal pensiero che tale strategia poteva tornargli utile per far venire meno i presupposti di un arresto e la comminazione di una pena più mite.