Ruba in una scuola di Roma ma viene tradito da impronta digitale: denunciato 64enne siciliano

Ruba in una scuola di Roma ma viene tradito da impronta digitale: denunciato 64enne siciliano

PALERMO – Gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Salario Parioli di Roma sono riusciti a scoprire l’autore che, a luglio, ha rubato in una scuola per l’infanzia del quartiere romano Trieste, risalendo a un 64enne di Palermo.


L’uomo, infatti, dopo aver trafugato 2 tablet e una macchina fotografica digitale dalla scuola, pensava di averla fatta franca ma, a tradirlo, è stato proprio da un’impronta lasciata sullo stipite della finestra.


Gli agenti, dopo esser risaliti all’identità, lo hanno rintracciato e hanno provveduto alla perquisizione domiciliare trovando anche un computer portatile, un mini stereo, 2 casse acustiche e una cassa amplificatrice Bluetooth.


Il 64enne, quindi, è stato denunciato per il reato di furto e danneggiamento. In corso, invece, le indagini per rintracciare i proprietari del materiale sequestrato.