Ripuliamo Aci Trezza. Impegno a 360° per l’amministrazione comunale

Ripuliamo Aci Trezza. Impegno a 360° per l’amministrazione comunale

CATANIA –  Ripuliamo Aci Trezza è un impegno concreto che vede lavorare in sinergia l’amministrazione comunale di Aci Castello  ed i ristoratori del borgo dei Malavoglia aderenti a Confcommercio. Lavoreranno insieme, giovedì 30 luglio, per effettuare una pulizia straordinaria del borgo verghiano: con in testa  proprio il sindaco Filippo Drago ed il rappresentante dei ristoratori Orazio Pappalardo, i ristoratori si daranno appuntamento alle 7,00 davanti alla chiesa di Aci Trezza, armati di buona volontà e scope. 

La sinergia con i ristoratori – afferma il Filippo Dragorappresenta un punto di partenza per  dare nuovo slancio al nostro territorio. Con questa iniziativa, che ha anche un alto valore simbolico, vogliamo affermare che il territorio è un bene da tutelare e valorizzare, partendo proprio dalla pulizia dei luoghi. La bellezza  paesaggistica di Aci Castello ed Aci Trezza coniugata con la buona cucina, con un’offerta variegata ed orientata a tutte le generazioni, sono un punto di forza del nostro territorio. In questo quadro i ristoratori rappresentano un elemento qualificante dell’offerta turistica del nostro comune. Stiamo mettendo a punto iniziative anche per migliorare le condizioni della sosta delle auto sia per i residenti sia per i fruitori dell’offerta turistica e della ristorazione”.

I ristoratori hanno colto di buon grado l’invito del sindaco convinti che l’azione dell’amministrazione comunale potrà essere determinante per il settore della ristorazione. “Le nostre attività – afferma Orazio Pappalardo presidente dei ristoratori Confcommercio – prosperano grazie alla bellezza paesaggistica dei nostri luoghi. In tal senso dobbiamo impegnarci tutti in prima persona per rendere fruibile la nostra frazione: pulizia, circolazione, parcheggi, sicurezza sono temi fondamentali. Giovedì mattina pertanto daremo il nostro contributo assieme al sindaco per garantire una pulizia straordinaria del borgo”.

 

Commenti