Revocata la licenza al pub dei "pregiudicati": l'Atrium the Crow, teatro di risse e atti vandalici - Newsicilia

Revocata la licenza al pub dei “pregiudicati”: l’Atrium the Crow, teatro di risse e atti vandalici

Revocata la licenza al pub dei “pregiudicati”: l’Atrium the Crow, teatro di risse e atti vandalici

SIRACUSA – Ieri pomeriggio, i carabinieri della stazione di Siracusa Ortigia e gli agenti del locale commissariato di polizia, hanno notificato ai gestori del pub Atrium the Crow – situato a Ortigia -, in via Tommaso Gargallo, il decreto di definitiva revoca della licenza, ai sensi dell’art.100 del Tulps.

Il forte provvedimento amministrativo, il quarto nei confronti del locale, è scaturito sulla base delle numerose segnalazioni e interventi effettuati dai carabinieri di Ortigia in occasione di svariate risse avvenute fra gli avventori del locale, nel solo mese di gennaio 4 episodi di atti vandalici e danneggiamenti alle abitazioni adiacenti, nonché di molte segnalazioni per disturbo della quiete pubblica, le ultime proprio poco dopo la riapertura del locale.



Nel corso dei controlli dei carabinieri, inoltre, il locale è risultato abitualmente frequentato da pregiudicati e da assuntori di stupefacenti, in effetti, sempre a gennaio, è stato arrestato, proprio all’interno del locale, un soggetto sottoposto ad arresti domiciliari.

Gli episodi accaduti nel locale e nelle sue immediate adiacenze, per la loro gravità, hanno reso necessario il provvedimento del questore, con cui è stata disposta la revoca della licenza al fine di evitare la reiterazione dei comportamenti illeciti e violenti da parte dei suoi frequentatori con precedenti penali e di polizia.


La chiusura del locale è disposta, in questi casi, a tutela dell’ordine e della sicurezza dei cittadini.

La comunicazione di revoca definitiva ha seguito altri 3 provvedimenti di sospensione temporanea della licenza, scaturiti in seguito agli interventi e alle segnalazioni alla competente autorità da parte del comando stazione carabinieri di Ortigia, di cui l’ultimo della durata di 30 giorni, notificato l’1 febbraio 2019, che evidentemente non ha portato ai risultati voluti.

Infatti, subito dopo la riapertura, si sono ripresentate le solite problematiche in tema di schiamazzi notturni e atti vandalici, che hanno causato la chiusura definitiva del locale.

L’attenzione e l’attività di controllo dei carabinieri della compagnia di Siracusa sugli esercizi commerciali di somministrazione e vendita di alimenti e bevande, rimane alta su tutto il territorio aretuseo.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.