Restò incastrato con furgone nel passaggio a livello: 50enne a processo per disastro ferroviario colposo

Restò incastrato con furgone nel passaggio a livello: 50enne a processo per disastro ferroviario colposo

PETROSINO – Verrà processato per disastro ferroviario colposo il 50enne C. M., originario di Marsala, che la mattina del 14 novembre 2018 rimase incastrato con la sua Fiat Doblò tra le sbarre del passaggio a livello di viale Regione Siciliana in contrada Triglia Scaletta, a Petrosino.

Secondo la ricostruzione dell’episodio, l’uomo avrebbe provato a fare rallentare il treno che procedeva sulla linea ferrata con ampi gesti delle braccia verso il macchinista, senza però riuscire nel suo intento.



Il mezzo a quattro ruote venne infatti speronato dal convoglio regionale n. 26629, partito da Mazara del Vallo.

A seguito dell’impatto, l’auto venne distrutta, danneggiamento del muro della garitta del passaggio a livello e ritardi al traffico ferroviario. Nel processo, che inizierà il 20 gennaio 2020, parteciperà anche Rfi come parte offesa.


Immagine di repertorio