Respinto già una volta alla frontiera, sbarca clandestinamente a Lampedusa: arrestato 26enne

Respinto già una volta alla frontiera, sbarca clandestinamente a Lampedusa: arrestato 26enne

PALERMO – La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino tunisino di 26 anni poiché responsabile della violazione della normativa sull’immigrazione.

Lo straniero, sbarcato clandestinamente a Lampedusa nel mese di giugno, aveva trascorso un periodo di quarantena così come disposto dalle vigenti disposizioni per l’emergenza sanitaria, all’interno del CAS di Isnello.


A conclusione del periodo di isolamento, è stato arrestato poiché dagli accertamenti delle banche dati è emerso che già nel gennaio 2018 era sbarcato clandestinamente sul territorio nazionale, venendo respinto dall’autorità di Frontiera.

Così come disposto dall’articolo 10, comma 2 ter e quinquies del D.Lgs. 289/98 modificato dal D.L. 113/2018, avendo lo straniero violato il divieto di reingresso in territorio nazionale a seguito di precedente respingimento, è stato arrestato dal personale della Polizia di Stato del commissariato di Pubblica Sicurezza Cefalù.


Immagine di repertorio