"Regionalizzare Circumetnea e Fce? Non è una priorità", l'assessore Falcone risponde a Fast Confsal Sicilia - Newsicilia

“Regionalizzare Circumetnea e Fce? Non è una priorità”, l’assessore Falcone risponde a Fast Confsal Sicilia

“Regionalizzare Circumetnea e Fce? Non è una priorità”, l’assessore Falcone risponde a Fast Confsal Sicilia

CATANIA –Ma no, non è all’ordine del giorno. Un domani potrebbe esserci, potrebbe diventare d’attualità, ma non sicuramente adesso“. L’Assessore Regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, contattato dalla redazione di NewSicilia.it, respinge al mittente le accuse di Fast Confsal Sicilia riguardo la presunta imminente Regionalizzazione della Circumetnea e di Fce.

Abbiamo invece l’interesse – prosegue l’Assessore – che la ferrovia Circumetnea possa completare i lavori che ci sono in corso e, specificatamente, la Nesima-Monte Po, la stazione di Cibali, la tratta Borgo-Nesima e il foro per quanto riguarda la Stesicoro-Palestro“.



Possiamo dare invece una notizia importantissima: ieri la Corte dei Conti ha vistato un decreto di finanziamento dei 402 milioni di euro per il completamento della Stesicoro-Palestro e Palestro-Fontanarossa. Questo è un fatto straordinariamente importante“.

Dopodiché, se verranno fatte queste cose e, considerato il finanziamento di 115 milioni di euro per il quale stiamo redigendo il progetto della Misterbianco-Belpasso, tra qualche anno ci porremo l’interrogativo se Regionalizzare o meno questo ente“, fa notare Falcone.


Non è un’esigenza, non è una delle priorità. Importa che i lavori che sta facendo Fce possano andare avanti e traguardare gli obiettivi che ci siamo prefissi“, conclude l’assessore.

Immagine di repertorio