Ragazza massacrata a calci dallo zio: 46enne in manette per tentato omicidio

Ragazza massacrata a calci dallo zio: 46enne in manette per tentato omicidio

AGRIGENTO – È finita in ospedale dopo essere stata aggredita e picchiata dallo zio. Una ragazza di 21 anni si trova ricoverata in gravi condizioni all’ospedale “San Giovanni Di Dio” di Agrigento a seguito delle percosse subìte da parte dello zio 46enne originario del Marocco.

Secondo la ricostruzione dei fatti, il parente avrebbe preso a pedate la giovane utilizzando degli scarponi dell’infortunistica.



L’aggressione sarebbe avvenuta la scorsa notte nel quartiere Villaggio Mosé di Agrigento probabilmente a causa di un litigio scaturito per l’utilizzo di un’auto senza assicurazione. Sarebbe stato il ragazzo della malcapitata, presente durante le violenze, ad avvertire il 118 e le forze dell’ordine che si sono successivamente precipitate sul luogo del massacro.

La giovane avrebbe riportato un trauma a un occhio e la sua prognosi sarebbe di circa 20 giorni.


Il violento, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dalla Polizia di Stato con l’accusa di tentato omicidio.

Immagine di repertorio