Quasi un chilo di marijuana nascosto tra le botti di vino in garage: arrestato 22enne - Newsicilia

Quasi un chilo di marijuana nascosto tra le botti di vino in garage: arrestato 22enne

Quasi un chilo di marijuana nascosto tra le botti di vino in garage: arrestato 22enne

PIAZZA ARMERINA – Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Enna e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Piazza Armerina (Enna) hanno arrestato M.G., 22 anni, privo di pregiudizi penali, per detenzione ai fini di spaccio di quasi un chilo di marijuana.

I serrati controlli anche di natura preventiva e l’incessante attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti da parte degli investigatori della Polizia di Stato hanno permesso di assicurare alla giustizia negli ultimi giorni 4 persone, con arresti operati prevalentemente in alcune zone del territorio di Piazza Armerina.

L’ispezione portata a termine ieri pomeriggio aveva come obiettivo principale M.G. che, da tempo, veniva monitorato dagli inquirenti in quanto notato più volte in compagnia di assuntori di droghe.

La perquisizione domiciliare ha permesso di trovare, tra le botti di vino situate in un garage della sua abitazione, quasi un chilo di marijuana, divisa in sei contenitori, cinque in vetro e uno in plastica, e un bilancino di precisione.


Il giovane, a oggi, non era mai stato segnalato o arrestato dalle forze di polizia, anche se ha manifestato una certa conoscenza nell’attività illecita, circostanza questa che fa presupporre come non fosse alle prime esperienze. La droga, infatti, era ben nascosta tra le botti, ma pronta a essere prelevata, divisa, pesata e venduta o, comunque, ceduta.

Al termine dell’operazione di polizia giudiziaria, il ragazzo è stato condotto negli uffici della Squadra Mobile, dove il personale specializzato del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica ha effettuato in laboratorio una primissima analisi sulla sostanza stupefacente attraverso un accertamento qualitativo orientativo.

Dopo le formalità di rito, il 22enne è stato arrestato, considerato l’ingente quantitativo di marijuana trovata e sequestrata, e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Enna per le successive fasi del procedimento penale.

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com