L’estate entra nel vivo: la sorpresa nelle mete turistiche è l’Italia

L’estate entra nel vivo: la sorpresa nelle mete turistiche è l’Italia

CATANIA – “Luglio col bene che ti voglio citava il testo di una canzone. E questo è il mese in cui in molti si mobilitano per progettare le proprie vacanze.

La crisi, sicuramente, giocherà un ruolo fondamentale e la maggior parte delle persone cerca di progettare qualcosa senza spendere troppo. C’è chi preferisce il “fai da te”, chi affidarsi alle agenzie per stare più tranquillo e avere tutto programmato. E sono proprio gli enti di viaggio a dare l’idea delle mete preferite e delle scelte principali dei viaggiatori.

Su un piccolo sondaggio, l’80% delle risposte comprende come meta turistica l’Italia. Forse questa è la vera sorpresa. Complici le difficoltà economiche e le brutte condizioni internazionali e politiche di molti paesi del Medio Oriente e del Nord Africa, per chi non vuole spendere troppo la soluzione ottimale è lo Stivale. Ovviamente, visto il periodo estivo, le località più gettonate sono la Sicilia, la Calabria e la Sardegna, con in prima fila la Costa Smeralda.

In calo, quindi, le opzioni riguardanti Tunisia, Egitto, Marocco e Sharm el-Sheikh.

Tra le più richieste, ovviamente, ci sono sempre le Isole Baleari: Ibiza, Palma de Mallorca e Formentera rimangono in testa alle preferenze. Ma anche altre città della Spagna, come Barcellona e Lloret de Mar restano in alto alle classifiche di gradimento.

Sul mar Mediterraneo, le rotte principali riguardano la Grecia, nonostante la difficile situazione socio-economica. Escludendo Atene, il Peloponneso non ha perso posizioni nel gradimento. E, quindi, Mykonos, Santorini, Rodi e Corfù sono pronte ad accogliere a braccia aperte i turisti.

Infine, il giusto mix tra turismo culturale e ricreativo e budget limitato rimane l’Europa Orientale.

Commenti